Elenco Nobiliare Sardo

RODRIGUEZ
(torna all'inizio)


ORIGINE: Iglesias.
DIMORA: Ozieri-Cagliari.
CONCESSIONI: Cav. Ered., 30.12.1693, Salvatore, da Carlo II Re di Spagna.
Cav. Ered., 6.11.1787, Nob. Don, 18.12.1787, Pasquale, da Vittorio Amedeo III Re di Sardegna.
STEMMA: D'argento al cuore umano al naturale sormontato da tre dardi di nero, alti in palo, uno accanto all'altro.
MOTTO: Tela retrorsum in hostes.

Giorgio di Libero, di Pasquale- Cav. Nob. Don.
Adriana di Libero, di Pasquale, in Vivanet- Nob. Donna.
Marcella di Libero, di Pasquale, in Zoppi- Nob. Donna.
+ Carla di Libero, di Pasquale, in Delogu- Nob. Donna.
Pasquale di Giuseppe, di Pasquale- Cav. Nob. Don.
Marco di Pasquale, di Giuseppe- Cav. Nob. Don.
Miguel di Marco, di Pasquale- Cav. Nob. Don.
Maurizio di Pasquale, di Giuseppe- Cav. Nob. Don.
Filippo di Maurizio, di Pasquale- Cav. Nob. Don.
Paolo di Giuseppe, di Pasquale- Cav. Nob. Don.
Giorgio di Paolo, di Giuseppe- Cav. Nob. Don.
Massimo di Paolo, di Giuseppe- Cav. Nob. Don.
Natalia di Paolo, di Giuseppe- Nob. Donna.
Gabriella di Paolo, di Giuseppe- Nob. Donna.

 

 

RUDA
(torna all'inizio)

 

ORIGINE: Samatzai.
DIMORA: Cagliari - Trieste.
CONCESSIONE: Cav. Nob. Don, 31.12.1814 Filippo Antonio, da Vittorio Emanuele I Re di Sardegna.
RICONOSCIMENTO: Conte di San Lorenzo e Barone di Furtei, Ignazio, per decisione della Giunta Araldica Centrale del Corpo della Nobiltà Italiana, 22.1.1993, per successione Roych.
STEMMA: D'azzurro al cespuglio di due arbusti di ruta, uno attraversante sull'altro, in banda, nudriti sulla pianura erbosa, il tutto al naturale, ed accostato da due stelle di otto raggi d'oro negli angoli del capo. Concessione: a Filippo Antonio, con diploma 7.2.1815.


Michele di Ignazio, di Michele- Cav. Nob. Don - Conte di San Lorenzo e Barone di Furtei.

+ Franca di Ignazio, di Michele, in Tordelli - Nob. Donna.

+ Salvatore di Francesco, di Salvatore Angelo - Cav. Nob. Don.
Francesco di Salvatore, di Francesco - Cav. Nob. Don.
Laura di Salvatore, di Francesco, in Dose - Nob. Donna.