Privilegio di cavalierato e nobiltÓ a Giuseppe Maria Fancello

10.10.1800

Il Re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme,
Duca del Genevese Fratello mio amatissimo. La lodevole condotta tenuta da Giuseppe Maria Fancello di Cagliari nella lunga dimora fatta in Torino, le prove di sincero attaccamento a Noi, ed al Nostro Governo date più volte unite all’ottima disposizione, con cui si è sempre dichiarato di volersi prestare semprechè il bisogno lo richieda a quanto può esigere il Nostro servizio, ci hanno determinati a dargli un attestato del conto in cui teniamo tali commendevoli sue doti, con accordare tanto a lui che ai suoi figli, e discendenti maschi il privilegio di Cavalierato e di Nobiltà, risultandoci dalle informazioni di Nostro ordine assuntesi fornito delli requisiti necessarj prescritti dai Regj Regolamenti rispetto alla nascita, parentela, onestà di costumi, e sufficienza di patrimonio per sostenere con decoro il nuovo grado, cui viene promosso. Epperò col presente da Noi segnato e controsegnato dall’infrascritto Nostro Segretario di Gabinetto, e Primo Seg.ro di Stato per gli affari di Sardegna vi diciamo d’aver creato, come creamo, il sud.to Giuseppe Maria Fancello, e suoi discendenti maschi Cavalieri, e Nobili, sicchè per l’avvenire siano essi denominati, ed intitolati Cavalieri, e possano cinger spada, e portare quelle altre divise proprie dell’equestre dignità, e godere di tutti li privilegj, onori prerogative esenzioni, libertà, distinzioni, ed onorificenze, di cui di ragione, e giusta le Prammatiche, Capitoli di Corte, usi stili, e consuetudini del Regno Nostro di Sardegna godono, possono e sogliono godere gli altri Cavalieri e Nobili decorati del cingolo Militare, e mentre ci riserviamo di far spedire a suo tempo li convenienti diplomi e vogliamo, che questa Nostre Regie grazie abbiano effetto insin d’ora dopo chè però esso Giuseppe Fancello verrà, secondo il solito, armato Cavaliere, a qual effetto vi autorizziamo a destinare quella persona, che stimerete, mandiamo registrarsi il presente nel Registro del Razionale, e preghiamo il Signore, che vi conservi.
Dat. in Frascati li 10 8bre 1800.
Carlo Emanuele.