Patenti di Cap. Generale della Cav. Miliziana a Vincenzo Amat di Sorso

2.11.1827

Carlo Felice, etc.
Le qualità pregevoli e distinte di cui va fornito il Barone Vincenzo Amat di Sorso già Uffiziale nelle Nostre Truppe e Nostro Gentiluomo di Camera le prove di schietta devozione che da lui ci vennero somministrate e gli onorevoli sentimenti dai quali lo sappiamo animato ci hanno indotti a dargli un chiaro attestato della fiducia che in Lui riponiamo con nominarlo alla carica di Capitano Generale di Cavalleria Miliziana del Regno Nostro di Sardegna.
Quindi è che per presente di certa Nostra Scienza e Regia Autorità abbiamo eletto, creato, costituito, e deputato, eleggiamo, creiamo, costituiamo, e deputiamo il prefato Barone Vincenzo Amat di Sorso per Capitano Generale della Cavalleria Miliziana del Regno Nostro di Sardegna con tutti gli onori, autorità, prerogative, preeminenze, privilegj, utili, dritti ed ogni altra cosa a tale carica spettante con ciò che presti il dovuto giuramento. Mandiamo e comandiamo al nostro Vicerè, Luogotenente e Capitano Generale del suddetto Regno, ai Magistrati, Ministri ed Uffiziali, sì di giustizia che di guerra ed a chiunque altro sia spediente di riconoscere, stimare e riputare per Capitano Generale della Cavalleria Miliziana dello stesso Nostro Regno da Noi come sovra costituito, ed a quella Generale Azienda presso la quale ed ovunque sarà d’uopo dovranno venir registrate le presenti, di farlo godere dell’annua paga e dei vantaggi di cui ha finora goduto il di lui predecessore ripartitamente ed a quartieri maturati cominciando dalla data delle presenti e continuando in avvenire durante la di Lui servitù nella med.a ed il Nostro beneplacito.
Che tale è Nostra Mente. Dat. Genova il giorno 2 del mese di 9bre, l’anno del Signore 1827 e del Regno Nostro il settimo.
Carlo Felice.